Teshigahara Sôfu (1900-1979), il grande interprete dell'inesauribile energia della natura

Bologna, 6 giugno 2019 ore 14.30-17.30

Laboratorio di interpretazione e lettura estetica dell'arte del Giappone e della Cina condotto dal prof. Giovanni Peternolli

Fondatore della scuola di ikebana Sogetsu, era convinto che l'ikebana fosse un'arte maggiore universalmente valida. L'importanza attribuita da Teshigahara alle qualità materiche e al rapporto di tensione dinamica con lo spazio circostante, lo ha naturalmente portato a cimentarsi con altre forme artistiche, come la calligrafia e in particolare la scultura, di cui è uno dei maggiori rappresentanti del 20° secolo.

Il laboratorio fa parte del ciclo "Tradizione e avanguardia nell'arte giapponese e cinese del novecento" che prevede altri 5 incontri dedicati a:

Munakata Shikô (1903-1975), un grande protagonista della grafica mondiale del Novecento

Wu Changshuo (1844-1927) e il connubio tra la tradizione dei letterati e quella popolare

Wu Guanzhong (1919-2010), un grande interprete della sua terra alla ricerca della bellezza universale

L'influsso dell'arte giapponese sull'arte occidentale del Novecento

L'influsso della calligrafia sulla pittura occidentale del Novecento 

Il numero dei partecipanti ammessi è di massimo 15 persone ad incontro.
È obbligatoria la prenotazione.

Quota di partecipazione:
€ 30 (per il singolo laboratorio);  € 27 (quota scontata per chi possiede la NipponiCard); € 25 (studenti)
€ 150 (per intero ciclo 6 laboratori); € 135 (per intero ciclo 6 laboratori per chi possiede NipponiCard); € 120 (per intero ciclo 6 laboratori per studenti)

Dove: Centro Studi d’Arte Estremo Orientale, via S. Maria Maggiore, 1/d – Bologna
Info:  051-381694 - info(at)nipponica.it

Prenotazioni: Compila il form di seguito: